martedì 25 settembre 2012

acne

http://salute24.ilsole24ore.com/articles/14679-acne-l-arma-del-futuro-e-un-virus-che-mangia-i-batteri

martedì 18 settembre 2012

Come preparare il SUSHI

     PREPARAZIONE DEL RISO

Ingredienti
  • 800 g di riso Fino Ribe
  • 1 l di acqua minerale naturale
  • 10 cm di alga nori
  • mezzo bicchiere di aceto di riso
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 5 cucchiaini di sale
Procedimento
Mettere il riso in uno scolapasta foderato con un fazzoletto di lino e sciacquarlo sotto l'acqua fredda finchè essa non risulti pulita in modo da eliminare lo strato di talco che ricopre i chicchi. Scolarlo e lasciarlo asciugare. Trasferire il riso in una casseruola, coprirlo di acqua e aggiungere l'alga tagliata a listarelle oblique. Portare a ebollizione, eliminare l'alga e proseguire la cottura a fiamma debole per altri 10-12 minuti. Togliere dal fuoco, coprire con un telo e mettervi sopra il coperchio per far assorbire tutta l'acqua. In un'altra casseruola sciogliere l'aceto di riso, lo zucchero e il sale senza far bollire il tutto. Quando il composto è raffreddato unirlo al riso e mescolare accuratamente.
                            
                                              SFILETTARE IL PESCE

Ingredienti
  • tonno
  • salmone
  • branzino
  • dentice
  • gambero
Procedimento
  Squamare e pulire il pesce, asciugarlo e con un coltello affilato, tagliare la testa obliquamente, prima da un lato e poi da l'altro. Incidere lungo il ventre e separare la lisca centrale dalla carne. Separare i due filetti ed eliminare le eventuali lische rimaste. Partendo dalla coda passare il coltello fra la polpa e la pelle. Lavare e aciugare il filetto, dividerlo in 2  parti in modo da ottenere 4 filetti uguali. Bagnare il coltello ogni volta con acqua e aceto e tagliare i filetti in pezzi lunghi circa 7 cm e larghi 3 cm. Riporli in feezer per alcuni secondi.

                                                      REALIZZAZIONE

Inumidirsi le mani e fare dei piccoli supplì di riso; con l'indice scavare un solco nel supplì e spalmarvi sopra un sottile strato di wasabi. Infine appoggiarvi sopra il filetto di pesce.

importante...........

Tutti gli ingredienti devono essere freschissimi e consumati subito dopo la preparazione.
Accompagnate con salsa di soia e servite tè verde naturale o sakè bollente,senza dimenticare le bacchette. 

Niente più aghi per iniezioni

http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/news/articolo/lstp/468819/

lunedì 17 settembre 2012

Spending Review


A seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, sono entrate in vigore le nuove norme per la prescrizione dei medicinali stabilite con il decreto Spending Review.

”Il medico che curi un paziente,per la prima volta, per una patologia cronica, ovvero per un nuovo episodio di patologia non cronica, per il cui trattamento sono disponibili più medicinali equivalenti, è tenuto ad indicare nella ricetta del Servizio sanitario nazionale la sola denominazione del principio attivo contenuto nel farmaco. Il medico ha facoltà di indicare altresì la denominazione di uno specifico medicinale a base dello stesso principio attivo; tale indicazione è vincolante per il farmacista ove in essa sia inserita, corredata
obbligatoriamente di una sintetica motivazione, la clausola di non sostituibilità."

Il farmacista dovrà consegnare il generico con il costo più basso ma il paziente sarà libero di chiedere una marca specifica pagando il costo aggiuntivo.

Un'altra importante novità sarà la ricetta elettronica.
Il medico compilerà il form della ricetta elettronica e la invierà on line alla farmacia nel caso della prescrizione di un farmaco oppure all'ambulatorio medico nel caso di una prestazione specialistica. Nel contempo il paziente riceverà la copia cartacea della ricetta a titolo di promemoria.
Il paziente si recherà in farmacia con la ricetta e la tessera sanitaria. Il farmacista identificherà on line il paziente tramite la tessera e consegnerà il farmaco.

In questo modo si cercherà di avere un reale controllo della spesa sanitaria e delle prescrizioni, in modo da evitare abusi e sprechi. Secondo le previsioni del ministro della Pubblica Amministrazione e innovazione Renato Brunetta, questo sistema permetterà di risparmiare circa il 30% sulle spese farmaceutiche, e l’intera operazione consentirà di attuare un risparmio pari a circa 2 miliardi di euro all’anno.

Dimagrire mangiando

RAGAZZI NON SERVE SOTTOPORSI A DIETE DRASTICHE.
PER RAGGIUNGERE IL PESO FORMA BASTA SEGUIRE LE SEMPLICI REGOLE DI QUESTA TABELLA E PRATICARE UNA SANA ATTIVITA' SPORTIVA REGOLARE.L'IMPORTANTE E' NON ECCEDERE CON LE QUANTITA'.
                                SI PUO' DIMAGRIRE MANGIANDO!!!!

venerdì 14 settembre 2012

I PIDOCCHI.......gli esseri più odiati dalle mamme!


Sono iniziate le scuole e le tv propongono i soliti prodotti per la cura della pediculosi, a che scopo? Guadagnare! Alle pubblicità si aggiungono poi le proteste dei collaboratori scolastici nei telegiornali locali a causa dei tagli al personale. Dalle loro voci emerge il problema igiene nelle scuole. A causa di questi tagli saranno diminuite le pulizie e le disinfestazioni con il conseguente proliferare di scarafaggi, pidocchi e l'insorgenza e scatenamento di allergie.Ma cosa sono in realtà i pidocchi? Come si riconoscono? Come si previene e cura la peducolosi? Cerchiamo di fare chiarezza.

I pidocchi nei bambini, le foto per riconoscerliI pidocchi sono degli insetti di colore grigio-biancastro appartenenti all'ordine degli Anopuri. La varietà Capitis vive sui capelli e si nutre di sangue che prelevano dal derma grazie al loro apparato buccale. La saliva che l'insetto rilascia nel sangue provoca il prurito.
Si riproduco attraverso le lendini (uova). Le femmine vivono 3 settimane e depongono circa 300 uova che si schiudono dopo 6-9 giorni.
La trasmissione può avvenire sia per contatto diretto (testa-testa) sia per contatto indiretto (scambio di cappelli, pettine,cuscini,ecc.).


Come si curano?

L'unico modo per riconoscere i pidocchi è l'osservazione ad occhio nudo. 

Bisogna osservare attentamente i capelli all'altezza della nuca, dietro e sopra le orecchie, per trovare le uova. Queste sono di forma allungata, traslucide, di colore bianco o marrone chiaro.
Per prima cosa occorre lavare i capelli ed utilizzare uno specifico prodotto antiparassitario insistendo sulla zona della nuca e delle orecchie e rimuoverlo dopo 10 minuti con acqua. Il trattamento risulta efficace ed è seguito dalla eliminazione delle uova con un pettinino a denti stretti in quanto queste tendono a rimanere attaccate ai capelli.

I pidocchi nei bambini, le foto per riconoscerliPer le successive settimane sarà utile controllare il cuoio capelluto ogni 2-3 giorni con il pettinino a denti stretti fino a quando non si sarà sicuri di aver eliminato completamente lendini e insetti. Se questi risultano ancora vivi sarà opportuno ripetere il trattamento dopo 7 giorni per un massimo di 3 volte totali, altrimenti recarsi dal medico.

                                                   IMPORTANTE
                                                  
                                                    MITI DA SFATARE

    Nessun prodotto può prevenire la comparsa degli insetti per cui sono assolutamente inutili e dannosi continui trattamenti a base di shampoo o gel da applicare sul capo.

    L'uso indiscriminato di questi prodotti potrebbe comportare l'assorbimento di sostanze tossiche o l'isolamento di parassiti che diventano insensibili al prodotto.

    Sebbene sia più facile prendere i pidocchi con chiome lunghe è bene sottolineare che tagliare i capelli, l'uso frequente di shampoo o della spazzola non previene né combatte l'infestazione da pidocchi.


    Vi consiglio, infine, di dare un'occhiata a questo link http://www.ilpidocchio.it/che-cos-e.php dove troverete informazioni per voi e i vostri figli....

    Alcool e giovani



    Da lungo tempo l’uso di bevande alcoliche è considerato un fattore di rischio per la salute pubblica; però nonostante ciò l’alcol è parte integrante della vita quotidiana.
    Infatti, in Italia l’interesse per il problema alcol sembra aumentare, sull’aumento dei fenomeni dovuti all’abuso e dipendenza da esso e al consolidarsi di comportamenti trasgressivi e pericolosi, soprattutto tra i giovani (in modo particolare incidenti stradali, teppismo, atti vandalici e violenti contro persone, corse in macchina a velocità folli, dipendenze e molto altro ancora).
    Per quanto concerne, infatti, l’accostamento precoce degli adolescenti agli alcolici, il nostro Paese detiene il primato per l’età media più bassa d’Europa.
    I giovani sono considerati un gruppo particolarmente a rischio per gli effetti che l’alcol può generare, i quali effetti possono avere un forte impatto sulla loro maturazione psicofisica; inoltre il rischio che una persona sviluppi abuso e dipendenza, è tanto più alto quanto precoce è l’età del primo accostamento agli alcolici.
    Tendenzialmente i ragazzi consumano alcol in modo occasionale nei fine settimana e utilizzano questa sostanza per creare lo “sballo”ed è per questo motivo che si parla d’incidenti stradali del sabato sera, i quali stanno creando un allarme nei paesi sviluppati creando la prima causa di morte per i giovani di età compresa tra 15-29 anni. Il consumo rischioso e dannoso di bevande alcoliche com’è noto contribuisce in maniera significativa ai problemi di salute, agli incidenti e ai decessi stradali e a numerose conseguenze sociali in ambito familiare, scolastico e lavorativo e ai fenomeni della criminalità, della violenza e dell’emarginazione sociale. Il danno causato dall’alcol non interessa solo chi beve ma si ripercuote anche sugli altri, sulla famiglia, sulla collettività. I problemi causati a terzi da parte dei bevitori spaziano dal semplice disturbo della quiete pubblica, i rumori molesti notturni, fino a conseguenze più serie come i maltrattamenti coniugali, l’abuso sui minori, la criminalità e la violenza. È stato stimato che 1 omicidio su 4 è alcol-correlato. Attualmente si stima che in Europa 5-9 milioni di bambini vivano in famiglie con problemi di alcol.
    Tra i giovani l'uso di alcol è un'esperienza che si fa ad una certa età per il desiderio di provare nuove sensazioni, per uscire dalla noia; ma è anche collegato alla curiosità, ai comportamenti imitativi all'interno del gruppo, ed è spesso associato a momenti di socialità e di divertimento.
    Pare che oggi la società sia incapace di offrire modelli e interessi stimolanti; ecco perché i giovani non trovando nulla che li appassioni cercano nuovi spazi di sopravvivenza, uno tra questi è il gruppo, che rappresenta l'espediente per trovare la propria dimensione.
    L'alcol è considerato una droga anche dagli stessi giovani, i quali la descrivono come una “droga legale”: si beve la sera con l'obiettivo di “trasformarsi”.

    L'INATTIVITA' FISICA UCCIDE QUANTO IL FUMO

    Leggete questo link.....

    http://www.focus.it/scienza/salute/in-piedi-l-inattivita-fisica-uccide-tante-persone-quante-il-fumo_C12.aspx#.UFNDvKr7A6Y.facebook

    Curiosità sull'uva



    I chicchi d’uva possono aiutare a combattere lo stress provocato dal ritorno nelle città dopo le vacanze estive, grazie alla melatonina contenuta nelle uve rosse che aiuta a regolare il ritmo sonno-veglia.

    Secondo uno studio dell’Università del Michigan l’uva da tavola rossa, ma anche quella bianca e nera possono proteggere l’apparato cardiocircolatorio e contrastare il diabete di tipo 2.

    I semi dell’uva tritati contengono ottime proprietà anticolesteroliche.

    L’uva si mantiene una decina di giorni,se conservata asciutta in cassette di legno, in un solo strato, in un luogo fresco e preferibilmente al buio. In frigorifero, ad una temperatura di -1/0°C, dura anche qualche giorno in più.

    Per mantenere il gusto naturale degli acini, conviene mettere l’uva a temperatura ambiente almeno due ore prima del consumo.



                                                                                                              Domenica

    RUCOLA o RUGHETTA






    La rucola (Eruca sativa) appartiene alla famiglia delle Crociferae. Si conoscono due varietà: una a foglie larghe e l'altra a foglie piccole.

    Contiene
    • Vitamina C
    • Ferro
    • Potassio
    • Magnesio
    • Calcio
    • Sodio
    • Fosforo
    Proprietà
    • antiossidante
    • antitumorale
    •  in inverno previene gli stati influenzali
    • dopo un abbondante pasto aiuta il lavoro dell'apparato digerente alleviando i sintomi di gastrite e ulcera
    • stimola la diuresi
    • depura il fegato
    Controindicazioni 

    Ipercloridria, gastrite, ulcera gastroduodenale.

    Porzioni

    Bambini: 1 pugno
    Adulti:    2 pugni


    Acquisto

    La rucola deve presentare un bel colore verde e bordi ben definiti. Sono da preferire le foglie piccole a quelle più grandi che potrebbero risultare amare.

    Conservazione

    Bisogna evitare di lasciarla a bagno troppo a lungo. La si conserva in frigorifero avvolta in un sacchetto di plastica bucherellato per non più di due giorni.

    Come coltivarla

     Si semina da marzo a settembre in luogo soleggiato e al riparo dai venti. Cresce in tutti i terreni ma più questi sono aridi, più le foglie diventano piccanti.
    Va innaffiata sporadicamente con 1-2 bicchieri d'acqua.
    La raccolta si effettua dopo 2 settimane dalla semina.

    Curiosità

    Presso gli antichi romani veniva impiegata come sostanza afrodisiaca e la si utilizzava per preparare filtri amorosi.
    Secondo le credenze popolari, la rucola se assunta durante l'adolescenza aumenta la grandezza del seno.

    Ricette

    Infuso tonificante e rasserenante.
     Mettere in infusione in acqua bollente:
    • 1 pugno di foglie di rucola
    • 1 pizzico di foglie di menta
    • poche cime fiorite di santoreggia
    dopo circa 8 minuti, filtrare e bere.


    Effetto placebo: l'evoluzione spiega perché funziona

    Effetto placebo: l'evoluzione spiega perché funziona

    Comincia la scuola!!!

    E' cominciata la scuola e con essa le preoccupazioni per i propri figli: la mensa scolastica, i compiti a casa, l'attività fisica, l'igiene, i pidocchi, l'influenza e altri problemi di salute  e chi più ne ha ne metta....
    In questi giorni vorrei soffermarmi su queste tematiche.
    Vi ricordo che potete postare e chiedermi notizie su questi e altri argomenti di vostro interesse .
    Cominciamo....

    salute-benessere-fitness

    Benvenuti nel mio blog.
    Mi chiamo Domenica e sono un tecnologo farmaceutico.Ho sempre manifestato curiosità e interesse per tutto ciò che riguarda la salute e il benessere psicofisico e con questo blog vorrei farvi partecipi.
    Sarò felice di trattare con voi argomenti in merito, di postarvi consigli ovviamente provati prima sulla mia pelle e tutto ciò che per me potrà essere interessante.
    Vi abbraccio.....